Sugo con guanciale affumicato





Non mi sembra vero ...due ricette in una settimana  
insomma ricette ..così per dire !
 Non avevo mai preparato un sugo con il guanciale 
ed a essere sincera
ha un sapore e un profumo per me molto forti.

Mi sono piaciuti gli spaghetti ma mi sento di dirvi 
nel caso vi "lanciate" ad acquistare  il guanciale 
che la pasta ha poi un sapore particolare.


    







E anche per la prima volta ho preferito la pasta all'uovo 
gli spaghetti alla chitarra.

Cucino ultimamente la pasta secca all'uovo , 
sono stata anni senza considerarla, pensavo sempre e solo a quella fresca con le uova 
ed invece adesso mi piace molto preparare quella secca...






SPAGHETTI ALLA CHITARRA CON SUGO AL POMODORO 
E GUANCIALE  AFFUMICATO
un sugo simile all'amatriciana



ci serve per 4 persone :

350 / 400 g di spaghetti alla chitarra all'uovo 
una barattolo di polpa di pomodoro
un cucchiaio scarso di concentrato di pomodoro
due spicchi d'aglio
3 fette sottili di guanciale affumicato - 50 / 60 g
mezzo bicchiere di vino bianco
un peperoncino piccante secco 
un mazzetto di prezzemolo
olio extra vergine d'oliva
sale

pecorino grattugiato

Tritate l'aglio molto fine ( ho comprato l'arnese per schiacciarlo ..comodissimo ) e mettetelo in una casseruola con l'olio extra vergine d'oliva e fatelo soffriggere piano e poco.

Mettete a questo punto il guanciale tagliato a listarelle e cuocetelo per un paio di minuti , versate il vino e fatelo evaporare.

Unite il concentrato di pomodoro ( sciolto in un mezzo bicchiere di acqua calda )  , la polpa di pomodoro, il peperoncino , coprite con coperchio la casseruola fate cuocete il sugo per 30 minuti a fiamma bassa.

Cuocete la pasta in abbondante acqua salata e scolateli al dente , versateli in un tegame capiente con il sugo , il prezzemolo tritato e fateli saltare sulla fiamma vivace. Se volte aggiungete del pecorino grattugiato poco prima di servire . 






Felice sera 

photo credit : my own for  Cool & Chic Style     










CAKE AL LIMONE E MANDORLE






Un dolce semplicissimo da preparare  quasi  "a memoria"  
la prima volta ho letto la ricetta nel libro 
e come per tutte le ricette scritte in questo libro anche questo cake è diventato 
- adesso - un dolce di casa mia. 

Basta prepararle una volta e diventano di casa 
sono proprio così le ricette di questo libro molto romantiche e semplici. 

Potrebbe sembrare un amor polenta ma in realtà la differenza c'è 
ed è data dal profumo di limone al posto del rum e dall'uso del burro salato, 
se volete provatela ! 


Felice sera

     








CAKE AL LIMONE E ALLE MANDORLE 



ci serve :

120 g di farina di mais ( fioretto)
200 g di mandorle in polvere
200 g di zucchero 
200 g di burro salato a temperatura ambiente + 20 g per lo stampo
3 uova
il succo e la scorza di un limone non trattato
mezza bustina di lievito
un pizzico di sale
zucchero a velo per finire


Preparate il forno a 180°.
Setacciate assieme il lievito la farina e la presa di sale.

In una ciotola lavorate il burro e lo zucchero molto bene deve diventare "spumoso", aggiungete la farina di mandorle ed amalgamatela al burro e zucchero. Ora aggiungete un uovo alla volta e mescolate sempre per farle amalgamare.
Aggiungete il succo  e la scorza di limone mescolate.
A questo punto aggiungete la farina setacciata e amalgamate bene tutti gli ingredienti.

imburrate bene lo stampo poi infarinatelo, versate l'impasto e date un paio di colpi sul piano con lo stampo in modo che non ci siano bolle d'aria.

Infornatelo e lasciate cuocere per 40 minuti.  Una volta freddo "copritelo" di zucchero a velo






photo credit : my own for  Cool & Chic Style     





Ragù classico bolognese




Sapete sono romagnola e la tagliatella è sempre stata la pasta di riferimento in casa mia, 
mia mamma era eccezionale in cucina  
( dico era  .....  adesso non ne ha più voglia e raramente si mette a cucinare come un tempo)  
preparava delle tagliatelle sia la sfoglia che il ragù fantastici e non per vantarmi 
ma qualcosa ho preso dai suoi "trucchi" di cucina. 



Che poi proprio trucchi non sono ma attenzione a quello che si acquista 
a curare con garbo la procedura della ricetta, tutto perché non ne vengano un pasticcio. 

Era molto esigente con se stessa in cucina e anche con me quando mi insegnava. 
Ora questo per dire che anch'io come molti emiliani romagnoli ha la sua ricetta per il ragù classico da tagliatella, 

Oggi però, vi passo questo ragù alla bolognese che ho preparato seguendo la ricetta di 
sale & pepe di marzo 2012,  buono !!

L'ho preparata subito appena ho letto sul giornale la ricetta 
riporta di un bicchiere di latte intero e questo mi ha reso curiosa.... ed eccola ! 


    






RAGU' CLASSICO BOLOGNESE

Per 4 persone :

300 g di carne di manzo tritata
150 g di pancetta a fette
una carota
una costa di sedano
una cipolla
20 g di concentrato di pomodoro ( o 5 cucchiai di salsa di pomodoro )
1/2 bicchiere di vino bianco secco
1 bicchiere di latte
brodo
sale
pepe

una mia aggiunta : due piccoli pomodori tritati finemente 

Tritate finemente le verdure ( carota cipolla e sedano ) e tagliate a dadini la pancetta.

In un tegame di terracotta possibilmente mettete a sciogliere la pancetta, unite il trito di verdure e lasciatele appassire dolcemente. Unite la carne tritata e mescolate con un cucchiaio di legno finché "sfrigola"   a questo punto continuate a mescolare per cuocere bene la carne ( un paio di minuti ) .

Versate il vino e la salsa di pomodoro allungata con un goccio di brodo, il trito dei due pomodori , fate sobbollire per almeno 2 ore, aggiungendo il latte poco per volta e regolando di sale  e pepe. Fatto !





Un felice fine settimana !

photo credit : my own for  Cool & Chic Style     


E' sempre tempo per i legumi ! Minestra di ceci con fregola



E' primavera e mi sono ritrovata a pensare mentre preparavo il post che forse non è adatta questa minestra di legumi da postare, poi però considerando che in casa mia non smetto mai nell'arco dell'anno di cucinarli la scrivo con piacere la preparazione di questa minestra che è fatta con ingredienti semplici per un sano e gustoso mangiare. 


E' normale che  preparo queste  minestre con le temperature legate alla stagione d'inverno molto fumante e tiepida d'estate e anche che, cambio i sapori con le erbe aromatiche di stagione come il rosmarino o il timo fino alla primavera per poi arrivare ad usare il basilico in estate.


Ho preso tempo fa questa fregola al Eataly di Bologna che è dentro alla libreria della coop in centro e anche i ceci di una ditta che produce bio l'insieme di questi ingredienti scelti ha dato davvero forza a questa minestra , e vi dico che passo a riprendere questa fregola appena mi possibile.

Faccio ancora molta confusione su facebook abbiate pazienza però vi aspetto con piacere tutti
perché questo mi è anche di stimolo per fare prima e se possibile meglio .....


Felice giorno e felice primavera

   






MINESTRA DI CECI CON FREGOLA


Ingredienti : 
per 4 persone 

250 g di ceci secchi
180 / 200 g di fregola
un paio di scalogni o una cipolla
un cucchiaino di concentrato di pomodoro
un rametto di rosmarino
una paio di fette sottili di pancetta affumicata 
50 g di parmigiano grattugiato
olio extra vergine d'oliva
sale e pepe
mezzo peperoncino piccante facoltativo


Preparate i ceci mettendoli in ammollo per 10 ore.

Pulite gli scalogni e affettateli in maniera sottile e tagliate a listarelle sottili le fette di pancetta affumicata, metteteli entrambi in una casseruola e fateli appassire con un paio di cucchiai d'olio extra vergine d'oliva a questo punto se volete aggiungete il peperoncino. Scolate i ceci  e versateli nella casseruola per farli insaporire con la pancetta e gli scalogni.

Mettete un paio di litri d'acqua a bollire versateci un dado vegetale e il concentrato di pomodoro, poi versate il tutto sui ceci nella casseruola. Regolate la fiamma sotto alla minestra e continuate la cottura dei ceci per almeno un paio d'ore o comunque quando saranno teneri, aggiungete il rametto di rosmarino.

Cuocete la fregola nella minestra servite con il parmigiano grattugiato olio extra vergine e pepe se non avete messo il peperoncino. Buon appetito 





photo credit : my own for  Cool & Chic Style    







Frolla & Confettura




Semplici biscotti di casa , non hanno nemmeno un nome ma sono i biscotti di frolla e confettura 
buoni e facili e se ne avete bisogno per le vostre mattine a colazione prendete pure questa ricetta non vi delude di certo. 

L'impasto appena sfornato è morbido e soffice con un buon profumo, il giorno dopo sono sempre buoni e profumati però secchi e sanno di forno "vintage"  personalmente mi piacciono molto quando si frantumano in tante briciole.

Baci grandi
  







FROLLA & CONFETTURA



Ingredienti :

500 g di farina 00
un tuorlo d'uovo
200 ml di olio leggero ( mais)
200 g di zucchero
la scorza di un limone
Un cucchiaino e mezzo di lievito per dolci
un cucchiaino scarso di bicarbonato 
50 ml di acqua ( q.b e se serve )

confettura di fragole



Mettete tutti gli ingredienti per l'impasto in una terrina ad esclusione dell'acqua , amalgamateli tra loro ed impastateli è particolare sembra che non riesca ..ma poi alla fine è un impasto :) aggiungete acqua se serve e comunque poca per volta. Formate una palla con l'impasto, preparate la spianatoia con la farina e stendete l'impasto dello spessore di mezzo cm. Tagliate dei dischi mettete al centro la confettura e chiudeteli a mezza luna. Rimpastate ogni volta e ripetete.

Infornate a 200° per 15 minuti circa ( controllate ) una volta freddi spolverizzate con lo zucchero a velo.




Crema di cannellini all' aglio rosa di lautrec & Pane nero




Una buona settimana oggi voglio scrivere di questa crema di cannellini all'aglio rosa di lautrec è come tutti i DIP molto versatile si può mangiare da sola con del pane, meglio se di farine integrali e se lo mettete a tavola con dell' affettato ecco una buona e facile soluzione per rendere appettitosa una cena veloce. 


Non preoccupatevi dell'aglio non è forte  prima viene cotto arrosto qui la ricetta e perde molto del suo sapore forte, se avete la fortuna di trovare questo tipo d'aglio compratelo è buonissimo meglio di tutti gli altri. 
Lo uso in cucina da anni e anch'io non sempre lo trovo, anzi ! 

Può sembrare molto l'olio sopra alla crema ma serve per non farla ossidare infatti ne preparo sempre in più perché con l'aggiunta di brodo caldo è una classica base per una buona zuppa di fagioli cannellini, 


Un abbraccio 

 





CREMA DI CANNELLINI
all'aglio arrosto  rosa di lautrec


Ingredienti per 2 / 3 porzioni :

2 tazze di cannellini *** cotti ( conservate parte del liquido di cottura) 
2 bulbi di aglio rosa di lautrec  cotti arrosto
Un mezzo bicchiere d'olio extra vergine d'oliva  (piccolo da vino)
Sale
Pepe nero

Pulite l'aglio arrosto e mettetelo nel mixer assieme ai cannellini il sale e il pepe, azionate a velocità media aggiungete poco per volta l'olio extra vergine per ottenere un morbido composto "soffice". Mettetelo in una ciotola e copritelo con olio extravergine per non farlo ossidare in superficie. Buon appetito

*** è possibile farla anche con i cannellini in scatola  






PANE NERO
IKEA

Aprite un lato della confezione aggiungete l'acqua come descritto 
versate il tutto in uno stampo da cake 
fatto !!! Sono magiche queste scatole di farine IKEA

 







photo credit : my own for  
Cool & Chic Style   




La Piada dei Morti: Ricetta Tipica Emilia-Romagna

La piada dei morti è un dolce tipico della tradizione romagnola, ha questo nome perché le nostre nonne lo preparavano per la festa dei ...